skip to Main Content

IL MIO STILE

La sartoria da uomo oggi ha una visione più ampia che nel passato. Disegno con attenzione nuove collezioni, porto avanti un discorso legato agli abiti rappresentativi della nostra cultura, quelli di velluto, cercando di rinnovarli e aprirli a una visione più ampia, meno folcloristica e più identitaria, ma legata allo stile dei tagli degli abiti moderni.

Il mio stile è importato e influenzato da quella che è stata la mia esperienza in bottega, fatta prima da bambino e poi da ragazzo, una formazione avvenuta osservando altrettanta importazione e influenza dei vecchi maestri di mio padre. Lo stile è contrario a quanto molta sartoria oggi nel mondo contempla nello sviluppo di abiti destrutturati e privi di lavorazioni interne, per renderli leggeri e morbidi. La mia tradizione ostenta lavorazioni ancora insignite di punti, tantissime rifiniture e struttura del capo, la spallina è ridotta al minimo essenziale ma è presente, per accompagnare la spalla e non deformarsi, la giacca è asciutta ma asseconda i movimenti, è comoda e versatile negli abbinamenti, il pantalone ha le tasche comode, ci si deve muovere e stare a proprio agio. Nei miei lavori è sempre presente il gilè, che considero un capo molto importante in quanto non rende orfano un abito se ci si toglie la giacca, nelle molteplici occasioni in cui è necessario, come alla guida o in ristorante. Oggi la sartoria da uomo, che ha diversificato la confezione, deve aggrapparsi alla unicità del capo che la tradizione della sartoria ha sempre curato e ricercato, creando dettagli comunque sempre personali.

Quando si parla di”bespoke”, la parola dal grande significato proprio del prodotto “fatto fare”, ci si attiene all’origine del discorso che si intraprende quando si parla di qualcosa che si deve fare, qualcosa che parte da un’idea e fa nascere un prodotto unico.

Invia un WhatsApp
Salve, possiamo aiutarti?
Giuseppe Pinu Bespoke Experience
Salve, possiamo aiutarti?